La genesi dell'associazione

 

Immacolata è un'associazione umanitaria indipendente da ogni religioso, politico, o stato.

In principio ...

Con amici fedeli, curiosi di sapere cosa ne sarà delle donazioni in loco e desiderosi di compiere azioni concrete, e soprattutto di vedere i risultati…. abbiamo creato l '“Associazione Immacolata”. nel giugno 2005

Con circa dieci anni di esperienza in una ONG francese (associazione Asha) e con l'aiuto dei giudiziosi consigli della mia amica Caroline L. (che lavora in una grande associazione di sostegno ai minori in Francia), io Ho saputo dare buone basi amministrative e gestionali alla nostra associazione. abbiamo costruito solide basi amministrative.

Perché Immaculata?

E 'una storia semplice, legata a una donna affascinante che ha segnato profondamente la mia infanzia e che mi riapparve 20 anni dopo: Sr Immacolata. 
La scelta del nome "Immaculata" è stata quindi fatta in memoria di suor Immaculata all'origine delle sponsorizzazioni internazionali all'interno della sua congregazione carmelitana di santa Teresa nell'India meridionale. Suor Immaculata è morta il 27 luglio 2000.

I nostri membri ...

Abbiamo la fortuna di beneficiare della lunga esperienza dei nostri membri, che spesso provengono da altre associazioni che, per loro esperienze in aiuti umanitari, abbiamo arricchire le proprie conoscenze.
Insieme, unendo il nostro "know-how" e il nostro desiderio di ridurre la povertà, siamo aperti a qualsiasi serio progetto di aiuto ai bambini svantaggiati.

Oggi siamo un centinaio di membri, tutti volontari.

Azioni di dell'Immacolata

La nostra azione umanitaria:
Alcuni esempi: acquisto di materassi e lettini per bambini, acquisto di un dispositivo per il riciclo dell'acqua, acquisto di una cisterna per l'acqua, ricostruzione del tetto dell'orfanotrofio di Valparai, impianto di riscaldamento solare sanitario ...

Sponsorizzazione dei bambini:
Abbiamo favorito prime sponsorizzazioni individuali, ma ben presto ci siamo resi conto che il gruppo sponsorizzazione dei bambini e molto più vantaggioso per i bambini.
Con la crisi economica globale, tra il 2008 e il 2010 i Carmelitani hanno perso il 25% della loro capacità finanziaria per accogliere i bambini negli orfanotrofi, perché i loro principali donatori sono indiani appartenenti alle classi medie e inferiori fortemente colpite dalla crisi. Eppure i BAMBINI di strada che vengono a "bussare alla loro porta" sono sempre più numerosi

In cima alla pagina